Biografia

Biografia

La Brigata Lambrusco nasce nell’autunno 2012 dall’idea di 4 ragazzi (Matteo Davoli, Riccardo Pelli, Lorenzo Iori e Giacomo Santini) di rinnovare la storia della musica della resistenza e la memoria delle tradizioni Emiliane; il gruppo alterna infatti il Combat-Folk ai canti popolari tipici dell’Emilia e l’austerità dei canti “socialmente impegnati” all’ironia del canto popolare anni 50′.

L’esperienza che viene compiuta dal gruppo è un viaggio attraverso la musica folk e popolare che parte dalla propria terra, ma che va a spaziare nella musica irlandese, e non solo.

I richiami alla musica d’autore, particolare attenzione al grande Guccini, alla canzone da osteria, alla tradizione folk, alla musica di protesta di Pietrangeli e Amodei si intrecciano in un genere schietto e sincero che si addice a queste terre nebbiose.

I pezzi scritti dal gruppo, alcuni dei quali in dialetto, hanno la capacità di rievocare tempi andati, volti dimenticati, esperienze che nella loro “normale eccezionalità” toccano un po’ tutti noi nel profondo.

E per questi motivi il progetto già al suo nascere è premiato da un inaspettato calore del pubblico.

Il nome nasce proprio dalla fusione di questi due tipi di memoria: da una parte la resistenza partigiana, in ricordo della gloriosa brigata partigiana reggiana (La Brigata Garibaldi), dall’altra le ROSSE tradizioni Reggiane con il buon vino “Lambrusco” e il vecchio PCI.

Il gruppo ha sempre alternato la musica all’impegno sociale con numerose associazioni ed enti quali ANPI, centri sociali, collettivi studenteschi, ecc…

Formazione

Alessandro “Kevin” Camellini

Batteria, Percussioni

Matteo “Il Besia” Davoli

Basso elettrico, Contrabbasso, Cori

Riccardo “Riga” Pelli

Voce, Chitarra

Lorenzo “Jiollo” Iori

Violino, Mandolino, Chitarra, Cori